Manutenzione straordinaria del verde – Parco Castello, Via Mazzini e Via Castello

  • castello1
  • castello2
  • castello3
  • castello4
  • castello5
Non sara sfuggito ai frequentatori del parco del castello il nuovo look delle piante che lo circondano.
Sul finire dell’estate e fino a pochi giorni fa è stato compiuto un lavoro di potatura certosino, pianta per pianta, per alzare le piante e permettere una vista completa del castello, il complesso medioevale che completa e rende ancora più suggestivo il panorama, ora visibile da ogni punto del parco.
Oltre a dare alle piante un aspetto più ordinato si è anche provveduto a liberarle delle erbe infestanti, in qualche caso rampicanti, e ad eseguire una potatura delle chiome e delle siepi che da moltissimi anni non veniva effettuata e che stava ormai quasi invadendo la passeggiata.
Una manutenzione straordinaria quindi, che e poi proseguita sui tigli lungo via Castello e via Mazzini.
In questo caso, oltre al ruolo estetico e funzionale alla vita delle piante delle potature si sono anche raggiunti obiettivi tutt’altro che secondari: la riduzione del carico di peso per rami e tronchi ormai secolari e la riduzione del volume delle chiome per diminuire gli effetti del vento in caso di forti temporali.
A differenza delle piante interne al parco, i tigli lungo la fossa sono alberi ormai secolari, che risentono del loro lungo corso. Diminuire il carico delle loro chiome è l’unica vera alternativa alla loro rimozione, per evitare o comunque diminuire sensibilmente la possibilità che un forte temporale provochi danni agli alberi e pericolo per i cittadini.
Si è trattato quindi di un intervento di manutenzione straordinaria, per aumentare la sicurezza dei cittadini, aumentare l’ordine, valorizzare il nostro Castello facilitandone la vista dal parco e in ultimo, ma non meno importante, prendersi cura delle piante che svolgono un ruolo di ornamento naturale rendendo così piacevole la visita del parco pubblico del Castello di Arquà Polesine.
Condividi sui seguenti social:

Potrebbero interessarti anche...